Come fare

 

Il secondo passo nella direzione dello schema corpo sarà un’esercitazione diretta sulle immagini sportive.

Per questo lavoro avremo bisogno di conoscere e saper usare alcuni programmi di elaborazione di immagini. Ho scelto “paint” di Windows, perché è il più semplice (perché è quello che so usare) e perché ha le funzioni adatte al nostro obiettivo.

L’obiettivo delle nostre esercitazioni sarà riconoscere articolazioni e segmenti corporei schematizzandoli con dei punti e delle linee su un’immagine caricata con paint. Vedrete in aula informatica l‘utilizzo di questo programma ma per le funzioni principali ve ne do le istruzioni.

 

 

 

 

Uso di Paint

Scegliete la vostra immagine e cliccateci sopra con il tasto destro scegliendo apri con e poi paint dal menù a tendina. Il vostro atleta sarà pronto ad essere schematizzato.

 

 

1) Riconoscere le articolazioni

Siamo pronti per evidenziare i punti di giunzione tra le ossa ovvero i centri di rotazione degli arti del nostro atleta.

Bisogna cercare di essere più precisi possibile e stabilire dove si trovano idealmente questi centri di rotazione. Basterà disegnare un punto su ogni articolazione interessata.

Il vostro compito sarà anche quello di nominare ed indicare ognuna di esse da entrambi i lati, se il soggetto non si trova di profilo. Se doveste sbagliare a posizionare un centro, potrete sempre scegliere la funzione Annulla dal menù Modifica. Ricordate però che potete tornare indietro solo tre volte.

Ecco come dovrebbero essere marcate le articolazioni

 

 

 

 

 

 

2) Riconoscere i segmenti corporei

Il passaggio seguente è possibile grazie alla precedente individuazione dei centri di rotazione.

Basterà copiare l’immagine con i punti disegnati ed unirli con linee rette o curve a seconda del segmento corporeo che si vuole schematizzare.

 

 

 

 

 

Notate l’aggiunta di due parti importanti: le rappresentazioni della mano e del piede sono indispensabili per capire il movimento complessivo dell’atleta. Il piede viene sempre rappresentato con un triangolo il cui vertice è la caviglia; la mano con un segmento che va dal polso all’estremità del dito medio. Nel caso in cui queste parti del corpo svolgano una funzione particolareggiata nel gesto tecnico e se disponiamo dell’immagine ingrandita, verranno schematizzate in modo più preciso.

Inoltre, utilizzando la funzione Ellisse, andrà schematizzato il capo con un cerchio che passa per le estremità della nuca e della fronte.

 

 Questo passaggio andrà svolto senza l’apposizione dei centri di rotazione, cioè semplificando il tutto ad una linea le cui estremità sono dei punti già per definizione. Ricordatevi poi di nominare col termine corretto ogni segmento del corpo.

Il risultato dovrebbe assomigliare a questo:

 

 

 

 

 

Scegliete dunque due foto di atleti diversi in due delle discipline olimpiche tradizionali del pentatlon : corsa, salto in lungo, lancio del disco, lancio del martello, lotta. Poi, per ogni immagine eseguite i punti 1 e 2 .

 

 

Buon lavoro!

 

 

Per ulteriori chiarimenti ci diamo appuntamento in classe.

0 Responses to “Schematizzare il corpo”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: